Kenya

Kenya, contea Samburu

Situato nell’Africa orientale nei pressi dell’Equatore, il Kenya conta una popolazione di 51.4 milioni di persone, di cui 29.700.000 tra i 15 e i 64 anni e 7.000.000 di minori di 5 anni.

La contea di Samburu, così come l’intero paese, è una zona il cui sviluppo dipende prevalentemente dal settore agricolo, con una popolazione dedita per il 78% ad attività prettamente rurali.

La contea Samburu fa parte delle Arid and Semi-Arid Lands (ASAL): ciò significa che il livello sempre crescente di aridità del terreno e la scarsità delle precipitazioni dà luogo a una profonda insicurezza alimentare che, a sua volta, rende la contea Samburu una delle più povere del paese, con tassi di malnutrizione tra la popolazione infantile al di sotto dei 5 anni del 19.5%.

A una povertà diffusa, si aggiunge anche l’inefficienza dei sistemi di accesso all’acqua e ai servizi igienico-sanitari, la cui gestione è diventata particolarmente difficoltosa anche a causa della pandemia di Covid-19.

Queste condizioni sfavorevoli rendono l’istruzione nella contea Samburu particolarmente difficoltosa, con un livello di alfabetizzazione pari al 34%. L’istruzione primaria diviene ancor più complessa per la popolazione femminile, a causa di pratiche culturali altamente danneggianti, come le mutilazioni genitali femminili (MGF). A queste pratiche è sottoposta l’86% della popolazione femminile della contea Samburu tra i 15 ei 49 anni.

Sostegno
a distanza

Istruzione e formazione

Salute

Sicurezza alimentare

Acqua e
igiene

Emergenze

Progetto:

Ristrutturazione e potenziamento della scuola primaria Consolata di Suguta - Contea Samburu, Kenya

Dopo un progetto dedicato alla salute materno-infantile, l’attività di Missione Calcutta in Kenya continua.

A Suguta Marmar, situata a 27 chilometri dalla capitale amministrativa della Contea Samburu, Maralal, Missione Calcutta Onlus, in collaborazione con la Caritas e la Diocesi di Maralal, The Tree of Life Kenya, e grazie al finanziamento da parte della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), si spende attivamente per il miglioramento delle condizioni dell’infanzia di circa 600 alunni e alunne della scuola primaria Consolata di Suguta.

Il contesto di riferimento nel quale Missione Calcutta si trova a operare è ricco di difficoltà e incertezze per giovani e bambini, specialmente da un punto di vista socioeconomico e alimentare: la Contea Samburu è una delle più povere e arretrate del paese, con picchi di povertà assoluta fino al 77%, tassi di alfabetizzazione estremamente bassi (34%), a fronte di un tasso di dispersione scolastica crescente, e pratiche culturali altamente danneggianti, mutilazioni genitali in primis, ma anche violenza domestica e matrimoni precoci, soprattutto per le bambine.

Accanto al contesto di partenza, la situazione è progressivamente peggiorata dopo lo scoppio della pandemia da Covid-19, la cui gestione è risultata particolarmente faticosa a causa del sistema sanitario impreparato, della scarsità di acqua pulita e dalla difficoltà di reperimento di sostanze igienizzanti e mascherine, motivo per il quale Missione Calcutta fornirà mensilmente alla scuola dispositivi igienico-sanitari a prevenzione della diffusione del virus.

Si tratta di un progetto multisettoriale che prevede, oltre alla ristrutturazione e all’ampliamento dei servizi igienico-sanitari della scuola primaria Consolata di Suguta, interventi di supporto psicosociale per bambini e bambine vittime di violenza, l’ampliamento della fattoria scolastica per contrastare la grave insicurezza alimentare della zona e interventi che mirano a modernizzare i materiali scolastici attualmente presenti, attraverso la distribuzione di materiali didattici per gli alunni e materiali formativi per gli insegnanti.

Dona ora

Scegli tu l'importo:

Alcune immagini del progetto e del contesto

Progetto:

Maternal Shelter - Progetto concluso

L’opera di Missione Calcutta Onlus in Kenya inizia nel 2019, attraverso un progetto di salute materno-infantile, finalizzato a migliorare i servizi sanitari rivolti alle donne in stato di gravidanza nella contea Samburu a Maralal.

Missione Calcutta ha finanziato parte della costruzione di un “rifugio materno” (Shelter Materno Infantile) del partner locale Find the Cure Kenya adiacente all’ospedale pubblico del centro di Maralal.

Lo Shelter è stato costruito con l’obiettivo di accogliere donne con gravidanze a rischio provenienti soprattutto da villaggi e comunità isolate che partorirebbero altrimenti in condizioni di estrema precarietà e pericolo per loro stesse ed i nascituri.

Qui le donne potranno trascorrere gli ultimi mesi della gestazione avendo a disposizione cure, assistenza e monitoraggio adeguato.

Alcune immagini del progetto e del contesto

Resta in contatto

Iscriviti alla nostra newsletter e leggi il blog di Missione Calcutta

Seguici

Sui nostri canali social