India

India

L’India è stato il nostro primo paese d’intervento a seguito della lettera di Madre Teresa di Calcutta ad Hélène Ehret che le ha indicato la via su come aiutare il maggior numero di bambini indiani.

Perché l’India?

Perché, nonostante sia un Paese molto sviluppato, il gap sociale è fortemente acuito dal sistema di Caste che impedisce una mobilità sociale e un cambiamento del proprio status d’appartenenza.

Il sistema scolastico è forse la più clamorosa delle contraddizioni che caratterizzano il paese. L’India crea 2 milioni di laureati all’anno, ma un terzo della popolazione è analfabeta e possiede il più elevato numero di bambini che non vanno a scuola. Si stima che almeno 33 milioni di bambini non sono iscritti a scuola e almeno metà degli scolari delle zone rurali abbandona la scuola prima di aver ultimato il corso di studi obbligatorio.

Una disparità sociale riguarda non solo il censo, ma anche il sesso. Nei villaggi più poveri dell’India i matrimoni combinati rappresentano la norma e non un’eccezione, relegando giovani ragazze ad una vita che spesso porta a violenze e privazioni. E, secondo l’allarme lanciato da Adf International, ogni giorno 7mila bambine vengono abortite in India solo perché sono femmine e non maschi, a causa della sostanziosa dote che la famiglia delle figlie femmine devono pagare quando si sposano

Sostegno a distanza

Istruzione e formazione

Salute

Sicurezza alimentare

Acqua e igiene

Emergenze

Quasi 9 mila bambini sostenuti a distanza in India nel corso di 30 anni

Oltre 200 pozzi costruiti nei villaggi più poveri dell’India

Sicurezza alimentare

Distribuzioni di beni alimentari e avvio di pratiche sostenibili per la produzione autonoma di cibo

Sostegno a distanza

Istruzione e formazione

Salute

Sicurezza alimentare

Acqua e igiene

Emergenze

Il nuovo progetto del 2021

Rajoshri: Azienda agricola biologica

Per donne e bambini in cerca di libertà 

L’intervento sarà realizzato a Rajnagar da Reward Welfare Association (REWARD), partner locale di Missione Calcutta Onlus dal 2017.

REWARD, su un terreno di 4 acri già di sua proprietà a Rajnagar, intende avviare un’azienda agricola ecologica e sostenibile, che coinvolgerà direttamente 30 gruppi di donne nella produzione di prodotti agricoli biologici che potranno poi essere venduti. Oltre alla parte agricola, una parte di terreno sarà dedicata anche all’allevamento di mucche, capre, galline, anatre, maiali.

Per sostenere il lavoro, si prevede la costruzione di un centro diurno dedicato all’istruzione dei figli delle donne con attività educative per bambini in età prescolastica e per bambini più grandi principalmente nel periodo dei monsoni, quando le forti piogge impediscono la frequenza scolastica.

Le 300 donne coinvolte nel progetto, grazie all’aumento di reddito potranno migliorare la qualità della vita dei propri figli, che potranno studiare; ricevere una dieta sana e completa; rispettare standard igienici sufficienti.

I beneficiari del progetto, quindi, saranno molto più di 300: si conta, infatti, di raggiungere anche 900 bambini (figli delle donne beneficiarie) che vedranno migliorare la propria qualità di vita, con una maggiore tutela dei propri diritti, e una risposta concreta ai propri bisogni.

Alcune immagini del progetto

Se vuoi aiutarci in questo nuovo progetto

Dona ora

Scegli tu l'importo:

Sostegno a distanza

Istruzione e formazione

Salute

sicurezza

Sicurezza alimentare

Acqua e igiene

Emergenze

Emergenza Covid - 19

L’emergenza Covid-19 in India ci ha visto in prima linea per portare aiuto ai più fragili e non assistiti dallo stato e per cercare di contrastare la diffusione del virus. 

In India sono stati superati i 90mila decessi riconducibili al coronavirus. A livello mondiale l’India è il secondo Paese più colpito al mondo dalla pandemia dopo gli Stati Uniti.

Siamo intervenuti con la distribuzione di cibo, prodotti igienici e materiali scolastici. Con la creazione di un Kit Covid destinato ai nostri bambini sostenuti a distanza contenente prodotti igienico sanitari quali mascherina, sapone, igienizzante mani e detersivo. 

Abbiamo contribuito a realizzare i progetti “My food basket” e “Nutritional school garden” dedicati alla coltivazione autonoma di prodotti biologici, finanziando l’acquisto di strumenti agricoli così da garantire l’accesso sicuro al cibo e l’autoproduzione. 

Abbiamo finanziato l’acquisto e l’installazione nelle scuole indiane di punti d’acqua dove potersi lavare ed igienizzare le mani così da evitare assembramenti nell’unico lavandino di tutta la struttura scolastica e garantire l’accesso al gesto più sicuro e semplice per contrastare una pandemia. Parallelamente siamo andati nei villaggi rurali per lezioni dedicate ai nostri bambini sulla corretta igiene personale ed uso della mascherina.

Alcune immagini del progetto

Se vuoi aiutarci a contrastare l'Emergenza Covid in India

Dona ora

Scegli l'importo:

Sostegno a distanza

Istruzione e formazione

Salute

sicurezza

Sicurezza alimentare

Acqua e igiene

Emergenze

Il dispensario di Basinda

Medicinali ai villaggi tribali

Il Dispensario di Basinda, nel West Bengala, è stato fondato nel 2009 da Missione Calcutta Onlus. E, da allora riusciamo a fornire assistenza sanitaria di base agli abitanti del villaggio, finanziando l’acquisto di medicinali che verranno distribuiti ai pazienti, circa 700 l’anno per lo più donne e bambini, gratuitamente, dopo la visita di medici e infermieri.

Basinda

Alternative Health Care Clinic

Per le cure dei fuori casta

Nel 2000 abbiamo interamente finanziato l’ Alternative Health Care Clinic, clinica ortopedica gestita da  Padre Peter, vice parroco della parrocchia di Chilimpur.  Qui vengono curate le vittime di malattie croniche (come tubercolosi, artriti, paralisi, osteoartriti, reumatismi, spondilosi cervicali e lombari) e che, molto spesso, fanno parte di gruppi  tribali che nella maggior parte dei casi vengono respinti da altri ospedali a causa del sistema di caste indiano. Oltre all’edificio, forniamo i macchinari necessari per le cure, due pozzi per l’acqua potabile e cinque case per ospitare i parenti dei malati ricoverati in clinica. Con la fisioterapia, cure omeopatiche, trazioni, magneti, ultrasuoni, esercizi fisici, padre Peter e il suo staff curano più di 130 persone al giorno. 

Alcune immagini del progetto

Hélène Ehret Vision Center

Visite oculistiche gratuite

L’ Hélène Ehret Vision Center è stato fondato nel 2004 da Missione Calcutta, in collaborazione con il Lions Club di Sajjapuram e il Lion’s Eye Hospital di Nidadavole, un ospedale all’avanguardia per il trattamento delle malattie oftalmiche. Il Centro è nato con l’obiettivo di effettuare uno screening gratuito degli abitanti del villaggio indiano di Tanuku e dei villaggi circostanti. Ogni anno il centro organizza gli Eyes Days, giorni di visite gratuite per chi ne ha bisogno in cui, in media, sono 800 i pazienti. Dopo la visita, tenuta dai medici del Lion’s Eye Hospital, i casi più gravi vengono portati in ospedale, dove vengono seguiti gratuitamente.

Alcune immagini del progetto

Arul’s Home

Casa per anziani abbandonati

La casa della benedizione e della felicità, nella lingua locale, costruita dopo cinque anni di intenso lavoro. Una casa, costruita grazie al nostro contributo,  per più di 60 anziani abbandonati, emarginati dalle famiglie e salvati da una morte precoce e clandestina. 

Alcune immagini del progetto

Cancer Fight Foundation

Sosteniamo i bambini malati di leucemia linfoblastica finanziando le chemioterapie e la distribuzione di farmaci chemioterapici e integratori ai bambini ricoverati nel centro. Qui abbiamo anche creato una play room: uno spazio gioco dove i bambini tra i giocattoli e lo yoga che gli viene insegnato, possono trovare qualche ora di felicità

Alcune immagini del progetto

Rifugio per gli anziani

Missione Calcutta sostiene l’assistenza sanitaria di 80 anziani selezionati dalla parocchia di Tanuku 

Se vuoi aiutarci nei nostri progetti dedicati alla salute in india

Dona ora

Scegli l'importo:

Sostegno a distanza

Istruzione e formazione

Salute

sicurezza

Sicurezza alimentare

Acqua e igiene

Emergenze

Jyothi Bhavan School

Istituto per bambini disabili

L’istituto è stato costruito dalla diocesi di Warangal e donato alle Suore degli Indigenti, che si prendono cura di 94 bambini disabili mentali e fisici. Le suore assistono i bambini con fisioterapia e impartiscono lezioni, come a scuola: in gruppo, per casi meno gravi, o individualmente, al fine di recuperare e sviluppare le capacità motorie e mentali degli ospiti. Missione Calcutta sostiene il centro dal 2006 coprendo parte delle spese alimentari del centro. 

Alcune immagini del progetto

Asha Kiran Centre

Istituto per bambini disabili

L’istituto residenziale fondato nel 2002 è dedicato ai bambini disabili nei distretti di Jharsuguda e in altri 7 distretti della regione dell’Orissa. Missione Calcutta sostiene il centro dal 2011 coprendo parte delle spese alimentarti degli 84 ragazzi e ragazze tra i 3 e i 24 anni nati con disabilità mentale e/o fisica. L’obiettivo dell’istituto è quello di rendere i bambini il più indipendenti possibile, lavorando sulle loro capacità interpersonali e introducendoli in corsi di formazione professionale

 

Alcune immagini del progetto

Se vuoi aiutarci nei nostri progetti dedicati alla disabilità in india

Dona ora

Scegli l'importo:

Sostegno a distanza

Istruzione e formazione

Salute

sicurezza

Sicurezza alimentare

Acqua e igiene

Emergenze

Hélène Ehret Free Tailoring Center

Centro di cucito gratuito per la formazione femminile

Nel 2004 abbiamo costruito un centro di cucito nato per garantire una vita indipendente e dignitosa alle donne, emarginate e molto spesso relegate in matrimoni combinati fatti di violenze e privazioni. Grazie a questo centro possono lavorare e costruirsi una vita in autonomia per loro e i propri figli consentendo loro di svolgere un ruolo attivo nella propria vita grazie a lavori di sartoria.

Alcune immagini del progetto

Missione Calcutta School

La scuola nasce dall’incontro con i Salesiani di Don Bosco, già presenti nell’area con un centro comprendente l’asilo e la scuola, rivolta agli studenti di Odlabari e dei villaggi vicini.  Grazie al generoso contributo di un donatore, abbiamo costruito tra il 2007 e il 2011 una scuola su due piani, dalla prima alla dodicesima classe, con due sezioni.  E un dormitorio per ospitare gli alunni provenienti dai villaggi lontani e due pozzi.  Tutt’oggi la scuola è gestita dai padri Salesiani, che formano con una buona istruzione più di 2000 allievi.

Alcune immagini del progetto

Se vuoi aiutarci nei nostri progetti dedicati all'istruzione e formazione in india

Dona ora

Scegli l'importo:

Resta in contatto

Iscriviti alla nostra newsletter e leggi il blog di Missione Calcutta

Seguici

Sui nostri canali social