Rajoshri: Azienda Agricola Biologica

Rajoshri: Azienda Agricola Biologica

Missione Calcutta sin dal giorno della sua nascita si è prefissata l’obiettivo di migliorare la condizione vita dei più piccoli nel mondo, garantendo loro cibo, salute e istruzione con il sostegno a distanza e progetti dedicati alla sicurezza alimentare, al diritto all’istruzione e all’assistenza medica.

Il 2021 si apre per noi con un nuovo progetto che intende rispondere concretamente alla condizione di povertà che caratterizza le zone rurali del Bengala Occidentale, in India.

L’intervento vuole creare un impatto positivo sulle donne e i bambini delle comunità beneficiarie, attraverso l’ampliamento di attività lavorative che consenta loro di guadagnare e, quindi, automantenersi e sostentarsi.

L’intervento sarà realizzato da Rajnagar Reward Welfare Association (REWARD), partner locale di Missione Calcutta Onlus dal 2017, operativo dal 2010 nelle aree target con attività comunitarie volte al raggiungimento dell’auto sostenibilità ambientale ed economica.

REWARD, su un terreno di 4 acri già di sua proprietà a Rajnagar, intende avviare un’azienda agricola ecologica e sostenibile, che coinvolgerà direttamente 30 gruppi di donne nella produzione di prodotti agricoli biologici che potranno poi essere venduti. Oltre alla parte agricola, una parte di terreno sarà dedicata anche all’allevamento di mucche, capre, galline, anatre, maiali.

Per sostenere il lavoro, si prevede la costruzione di un centro diurno dedicato all’istruzione dei figli delle donne con attività educative per bambini in età prescolastica e per bambini più grandi principalmente nel periodo dei monsoni, quando le forti piogge impediscono la frequenza scolastica.

Le 300 donne coinvolte nel progetto, grazie all’aumento di reddito potranno migliorare la qualità della vita dei propri figli, che potranno studiare; ricevere una dieta sana e completa; rispettare standard igienici sufficienti. I beneficiari del progetto, quindi, saranno molto più di 300. 

Si conta, infatti, di raggiungere anche 900 bambini (figli delle donne beneficiarie) che vedranno migliorare la propria qualità di vita, con una maggiore tutela dei propri diritti, e una risposta concreta ai propri bisogni.

Si tratta di un progetto a cui teniamo moltissimo e grazie al vostro aiuto potremo aiutare centinaia di donne a trovare l’autonomia e l’indipendenza economica che le permetterà di essere libere e non più legate ad un sistema patriarcale e di violenza che danneggia loro e i loro figli , sostenendo loro nella conquista di una vita fatta di diritti e libertà.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo!

Lascia un commento